Attualità

Spotlight : Una lezione di giornalismo

By on 29/02/2016

IL CASO SPOTLIGHT, il film ora nelle sale italiane, narra la storia del team di giornalisti investigativi del Boston Globe, chiamato Spotlight, che nel 2002, superando ostacoli di ogni genere, rivelò alla città non tanto lo scandalo dei preti pedofili, ma soprattutto la copertura che la Chiesa Cattolica offrì agli autori degli abusi sessuali, commessi su minori da oltre 70 sacerdoti locali. Un vero esempio di giornalismo d’inchiesta.

Questo team di giornalisti segue una traccia, spalmando un gruppo di giornalisti a spulciare tra gli archivi della Curia di Boston degli anni ottanta, novanta e anche prima nei quali i sacerdoti sono stati spostati dalle loro sedi per ” malattia”, e in contemporanea cerca le vittime di abusi oramai adulti per intervistarle. Poi  attende con pazienza e determinazione il momento giusto per sollevare il polverone e pubblicare un dossier circostanziato. Con il risultato di incoraggiare le numerose vittime, dopo la pubblicazione dell’inchiesta, a sollevare il velo della vergogna e a contattare il giornale per dire ” anch’io ho subito”.

Penso che ci sia bisogno di film che scuotano le coscienze che tendono ad addormentarsi, che ci sia bisogno di mantenere alta l’attenzione sui temi sociali, che un film non basta, un dibattito non è sufficiente. Che i social possono fare molto, se non si perdono in inutili giochini e utilizzano la viralità di un canale sociale per diffondere iniziative serie e degne di nota.

Temi scottanti come la pedofilia, la violenza contro le donne, le torture che vengono inflitte in alcuni paesi, di cui parla costantemente Amnesty International, necessitano di un’attenzione continua. Le violenze contro i minori, contro le persone indifese, non sono un portato della società incivile o dei paesi sottosviluppati, ma trovano alimento e sostanza nella bella civiltà che ci circonda, nelle nostre case, nelle scuole, negli oratori, nei luoghi nei quali crediamo di essere al sicuro. Alziamo la testa e guardiamoci attorno, con la nostra indifferenza alimentiamo fenomeni che pensiamo non ci riguardino affatto e così facendo danneggiamo allo stesso modo.

A proposito: “Spotlight” ha vinto l’Oscar come miglior film del 2016.

TAGS
Il mio Twitter
  • Sono riuscita a vedere un film solo, al cinema, da marzo. Una tristezza infinita. Una sala grande con poche persone… https://t.co/zjpbsgriv7

    Tweeted on 02:42 AM Oct 26

  • Le palestre e i cinema, per quanto ho potuto verificare, hanno adottato protocolli molto severi, mentre i mezzi pub… https://t.co/pXgyCHnftu

    Tweeted on 02:34 AM Oct 26

  • #SalviamoilNatale. Così riprenderanno i consumi! Forse i consumi di ansiolitici ma non certo i settori soliti, la g… https://t.co/zDQoX9Yvx4

    Tweeted on 02:25 AM Oct 26

  • #Leggendo questo libro si comprendono molte cose. Almeno la lettura ancora non ci è stata tolta... #CasaLettorihttps://t.co/njuuT3qAHi

    Tweeted on 02:11 AM Oct 26

  • Tutti i luoghi citati dal dpcm di #Conte ( palestre, teatri e cinema) avevano già applicato un protocollo molto sev… https://t.co/R2dMGrKeBO

    Tweeted on 12:00 AM Oct 26

  • Buona settimana nonostante tutto! https://t.co/bENXgaZ3O4

    Tweeted on 09:31 AM Oct 25